Home News Pasiòn Picasso, la mostra immersiva che si apre alla città

Pasiòn Picasso, la mostra immersiva che si apre alla città

Arte, storia e digitale: un percorso artistico indimenticabile.

by Elena Barbato

 “Pasiòn Picasso” è il titolo della  mostra immersiva e documentaria che celebra il grande artista spagnolo nella ricorrenza del cinquantenario della sua morte.

L’ evento aprirà i battenti lunedi prossimo alle 17 presso l’ Archivio di Stato di Napoli.

La posizione baricentrica dell’Archivio di Stato nella città antica, a due passi da San Gregorio Armeno, e la completa gratuità della visita ne fanno una tappa imperdibile in un periodo clou del turismo a Napoli.

Grazie alle proiezioni digitali e alla tecnologia di realtà aumentata con i visori Oculus sarà possibile immergersi nelle opere di Picasso e godere di un percorso artistico unico. Quasi come sentirsi Picasso e i suoi suggestivi simbolismi addosso.

Tra le opere virtuali che si potranno ammirare saranno visibili alcuni dei capolavori celeberrimi del genio spagnolo, presenti nei musei più famosi del mondo, come “Guernica”; “La Guerra e la Pace” e “Massacro in Corea”.

L’ obiettivo, ha dichiarato la direttrice, Candida Carrino  è il convolgimento del grande pubblico che grazie al supporto tecnologico di Softec SpA, potrà  conoscere e approfondire un florilegio di opere picassiane, in particolare quelle che furono protagoniste di due esposizioni, realizzate nella bufera della polemica politica, alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma e al Palazzo Reale di Milano, nel 1953. Tali eventi d’arte – segnati all’epoca da forti polemiche e i documenti dell’Archivio del senatore Eugenio Reale, conservati presso l’Archivio di Stato di Napoli ed esposti per l’occasione, spiegheranno perché – settant’anni fa costituirono l’esordio italiano in sedi istituzionali per la diffusione della produzione del grande artista malagueño. Durante il 2023, infatti, si sono susseguite le manifestazioni ufficiali internazionali del grande Progetto internazionale “Picasso Celebration 1973-2023”, in cui tale mostra è stata inserita.

La Mostra nella splendida cornice dell’Archivio di stato è frutto dell’alleanza fra l’Italia e la Spagna e delle loro articolazioni politiche e culturali: una collaborazione testimoniata grazie al ruolo di Autorità co-inauguranti dell’Ambasciatore di Spagna in Italia, Miguel Fernández-Palacios e del Presidente della Regione Campania, onorevole Vincenzo De Luca che concluderà l’evento.Sarà presente il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi.

La mostra sarà visitabile fino al 14 gennaio 2024.

 

Potrebbe interessarti

Livecode - Marketing Online AudioLive FM - digital radio di musica e cultura Livecode - Marketing Online