Home SezioniEventi “Viviana”, il gusto della descrizione

“Viviana”, il gusto della descrizione

A palazzo Aldobrandini si fa cultura !

by Elena Barbato

Presentato al Museo della Moda di Napoli in piazzetta Mondragone il nuovo libro di Alfredo Guarino: “Viviana “.

L’ autore, noto avvocato penalista con la passione per  la scrittura , ha composto un romanzo che ha sorpreso tutti; breve ma pregno di temi dalle ” Mille e una notte” pubblicato dalla casa editrice Albatros.

 

 

 

Una sala conferenze gremita per l’occasione ed un’ organizzazione impeccabile , frutto di una nuova gestione voluta da Maria d’ Elia, Amministratore unico al MMN. Oggi il MUSEO DELLA MODA DI NAPOLI e’ luogo di scambi culturali in cui si incontrano l’arte, la storia, il teatro, la musica  e  la moda,  all’interno del palazzo Barocco, sede della fondazione Mondragone. Presentato un ricco programma di eventi; il prossimo è previsto il  14 aprile, quando il Museo aprirà le porte  ai giovani stilisti emergenti.

 

 

 

 

La trama del romanzo affascina il lettore per l’ attenta descrizione fatta dall’ autore ed ha fortemente attratto i presenti al dibattito condotto da Gian Paolo Porreca e da chi di seguito è  intervenuto:  Bruno Larosa, Elena Bogni, Mariolina Coppola, Piera Egidi Bouchard, Roberto Giovene Di Girasole, Marta Herlinge Monja Taraschi.

La giovane  Viviana da suora mancata, si trasforma in una  locandiera garbata, conosce l’oste Tosetto e, ammirata da un commerciante di bei volti e fanciulle avvenenti, approderà all’harem del sultano di Costantinopoli. La vicenda, che si snoda tra Treviso e Istanbul alla fine dell’Ottocento, ha come sfondo storico i fermenti culturali e politici in Italia e il processo riformatore che attraversava il mondo islamico in Turchia.

La storia di grande attualità  è un romanzo multietnico,  in cui si narra  di una giovane fanciulla Veneta in viaggio  tra l’ Italia e la Turchia.Al centro l ‘ autore ha posto una donna senza tempo, che incarna la resilienza femminile nell’attraversare mondi ostili, capace di resistere coltivando coraggio, cooperazione e bellezza, monito per le generazioni di oggi . Il libro ambientato nell’ Ottocento rischiara  rifllessioni attuali  del mondo dierno.

Alcuni brani del romanzo sono stati letti da Francesco Azzariti, Francesco Carillo, Annabella Masoni e Francesca Scattolin, Paola De Ciuceis, che  hanno dato voce alla bella ” Viviana”. I presenti in sala  hanno accennato ad un film, chissà se non possa essere un’ idea per un regista napoletano  di grande sensibilità.

A corredo  dell’ evento l’ esposizione di  abiti in viaggio da Venezia ad Istanbul , esposti al Museo della Moda per la prima volta.

 

Potrebbe interessarti

Livenet News Network Live Performing Arts Palloncini