Home SezioniEventi ALEXANDERPLATZ JAZZ CLUB: 17-18-19 novembre

ALEXANDERPLATZ JAZZ CLUB: 17-18-19 novembre

I protagonisti della settimana allo storico music club della capitale

by Comunicato Stampa

ALEXANDERPLATZ JAZZ CLUB: 17-18-19 novembre

Il sax crooner Michael Rosen e il doppio “Special: back to Rome” che vede il grande ritorno di Daniele Scannapieco sulla scena jazzistica romana

È iniziata la nuovissima stagione musicale all’Alexanderplatz Jazz Club,  lo storico punto di riferimento per gli amanti del jazz a Roma da quasi 40 anni.

Il direttore Eugenio Rubei, che ha in serbo numerose soprese per l’anno a venire, conferma la grande qualità delle sue scelte artistiche proponendo per le prossime sere tre concerti di assoluto interesse, in programma alle ore 21:00.

 

Giovedì 17 novembre, il duo composto da Michael Rosen al sax e voce e Ettore Carucci al pianoforte proporrà un set vivace che comprenderà delle composizioni dei più grandi compositori della tradizione jazzistica, da Ellington a Monk, a Porter, Rodgers e Hart, Jerome Kern e tanti altri, alternandosi tra brani vocali e strumentali.

Venerdi 18 e sabato 19 novembre, doppio concerto del quartetto guidato da Daniele Scannapieco, uno dei punti di riferimento della scena jazz campana e internazionale, che torna a Roma con un progetto di bop in grande stile, con decise inflessioni hard-bop, dotato di un grande interplay e una spiccata vocazione al mainstream. Una formazione decisamente affiatata composta da Daniele Scannapieco al sax, Tommaso Scannapieco al contrabbasso, Michele Di Martino al piano e Luigi Del Prete alla batteria.

 

A partire dalle ore 19:30 all’Alexanderplatz è possibile cenare con un menu a prezzo fisso  o un menu à la carte stagionale proposto dalla chef Raffaella Tirelli. Si raccomanda la prenotazione, per cena e/o concerto, dopo le ore 18:00 ai numeri + 39 06 86781296 – +39 349 977 0309 (WhatsApp) o in qualsiasi momento alla mail [email protected]

Potrebbe interessarti

Palloncini Live Performing Arts Livecode - Marketing Online