Home Arte e storia Gran ballo di una notte di mezza estate al Museo della Moda di Napoli

Gran ballo di una notte di mezza estate al Museo della Moda di Napoli

Contaminazione di linguaggi per una serata d'eccezione.

by Elena Barbato

Stasera il giardino storico di Palazzo Aldobrandini ospiterà   la tradizionale “Festa dei fiori”  che di anno in anno  il Museo della Moda di Napoli organizza per  rinsaldare  il rapporto con la città  ed i cittadini, aprendo le porte dei  saloni, dei giardini e dei cortili  a chi ha voglia di scoprire la storia, la vita e li obiettivi della fondazione Mondragone.  In ricordo della Duchessa  Elena Aldobrandini,  il Presidente Maria d’ Elia persegue nelle sue finalità  di divulgazione del legame tra la città  di Napoli e la moda nonchè di formazione delle giovani generazioni.

Maria d’ Elia, avvocato di lunga esperienza, dedito allo sviluppo  ed alla divulgazione  della cultura del “Bel vestire”  a Napoli ha scelto la “Contaminazione dei linguaggi” in  cui le arti  della pittura,  della  scultura , della musica, del teatro , si fondono in un unicum senza pari creando un polo culturale di grande vivacità.

Ed è cosi che nasce l’idea del “Gran ballo di una notte di mezza estate”,  tra i  profumi ed i colori   di un giardino che sà di antico ma che guarda verso il futuro.

Il ricavato sarà devoluto all’ Associazione Onlus Progetto Pallonetto, presieduto da  Donatella Dentice d’ Accadia. 

 

 

 

Potrebbe interessarti

Sito in wordpress con hosting! Live Performing Arts Palloncini