Home Cinema “Napoli come non l’hai mai vista”, il progetto del Comune e di Giffoni Film Festival dedicato ai giovani

“Napoli come non l’hai mai vista”, il progetto del Comune e di Giffoni Film Festival dedicato ai giovani

Conoscere linguaggio cinematografico ed imparare a scrivere in modo creativo

by Elena Barbato

Presentato a Palazzo Cavalcanti il progetto  La voce dei giovani: Napoli” ideato dal Comune di Napoli insieme a Giffoni Film Festival e a Giffoni Innovation Hub, promosso da Cohousing Cinema Napoli – Ufficio Cinema nell’ambito delle attività  per la formazione e i mestieri dell’audiovisivo- rivolto ai ragazzi delle scuole della città.

Sono intervenuti: il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi;  il coordinatore alle politiche culturali del comune di Napoli, Sergio Locoratolo; il consigliere delegato all’industria musicale e audiovisiva del Comune di Napoli, Ferdinando Tozzi; il CEO di Giffoni Innovation Hub, Luca Tesauro e Nicola Sapio , responsabile progetti educativi e formativi di Giffoni Film Festival.

La conferenza ha avuto inizio con un  video prodotto presso l’ Istituto Alfonso Casanova, scuola-polo per i Servizi culturali e dello spettacolo della città di Napoli grazie al contributo di Chiara Cimini, docente-referente dell’ ISIS e referente regionale della rete Frame net Campania.  L’ istituto retto da Palmira Masillo,  ha un partenariato con il Giffoni Film Festival ed è  una scuola  che punta sulla formazione dei giovani , il cui volano è l’Audiovisivo.  Alcune classi dell’ Istituto hanno aderito al progetto tramite la Challenge che li vedrà partecipi in maniera originale e innovativa attraverso: scrittura creativa e mestieri del cinema, video tutorial e workbooks; mentorship sui progetti di classe con webinar di supporto per docenti. Si attende la partecipazione di altre istituti  di primo e secondo grado della città che possono aderire fino alla fine di aprile attraverso il sito di Giffoni Innovation Hub.

Ha preso la parola Gaetano Manfredi  che ha dichiarato :”E’ importante dare  spazio ai giovani in una città  che li vede protagonisti  con luci ed ombre, in una società in cui la narrazione  avviene attraverso la navigazione virtuale. I giovani sono sempre più parte integrante dell’ industria cinematografica , bisogna quindi creare il palcoscenico che li possa ospitare  come attori, registri, scenografi per poter imparare a  fotografare, riprendere, scrivere e parlare della nostra città attraverso i loro occhi ed i loro pensieri. Sono convinto che l’anima dei giovani di Napoli e la loro passione ci consegnerà nel tempo tanti “premi Oscar” .

A seguire Nicola Sapio , responsabile dei progetti educativi di Giffoni Film Festival : “L’ intento è formare i giovani al linguaggio cinematografico e alla scrittura creativa con l’obiettivo di produrre e distribuire un cortometraggio che racconti le peculiarità di una città dalla bellezza indiscussa, partendo da un soggetto ideato dalla classe selezionata attraverso la Challenge attiva da marzo con termine a fine aprile.

“La voce dei giovani: Napoli” pone al centro la creatività dei ragazzi per creare uno storytelling in cui il contesto storico, sociale e culturale saranno i protagonisti indiscussi.”

Largo ai giovani  che avranno la possibilità di guardare e raccontare la città in maniera diretta, senza filtri e senza stereotipi. Il risultato di questo lavoro sarà presentato durante la prossima edizione del Festival e i ragazzi che lo hanno realizzato avranno la possibilità di presentare il loro progetto e far conoscere la “loro” Napoli ai coetanei di tutto il resto d’Italia e di tutto il Mondo.

Partner del progetto sono La Doria Group, Mad Entertainment e Rai Cinema Channel.

 

Potrebbe interessarti

Agenzia SEO a Napoli Polisonnografia a domicilio Napoli Live Performing Arts