Home Arte Atelier Musicale: pagine per viola e pianoforte di Hindemith, Ravel e Milhaud con il duo Gilio-Vincenzi

Atelier Musicale: pagine per viola e pianoforte di Hindemith, Ravel e Milhaud con il duo Gilio-Vincenzi

by Comunicato Stampa

Sabato 19 novembre alla Camera del Lavoro di Milano

MILANO – Il Novecento ha lasciato un segno profondo nella storia della musica, ma troppe sue pagine sono poco eseguite. In occasione del concerto in programma sabato 19 novembre alla Camera del Lavoro di Milano (ore 17.30; ingresso 10 euro con tessera associativa a 5/10 euro), l’Atelier Musicale, la rassegna organizzata dall’associazione culturale Secondo Maggio, proporrà una serie di composizioni di Hindemith, Ravel e Milhaud più o meno note che, nell’insieme, formano una serie di interessanti “cartoline” sonore del secolo scorso, in cui trova ampio spazio la viola, uno strumento dal suono stupendo che però non dispone di una vastissima letteratura.

Claudio Gilio, prima viola e viola solista dell’Orchestra Sinfonica di Savona, organizzatore di eventi, didatta di rilievo e unico violista al mondo a usare, in seguito a un incidente stradale, la viola al contrario, suscitando l’interesse della neuroscienza cognitiva, eseguirà in duo con il pianista Marco Vincenzi, strumentista di fama internazionale e docente di alto profilo, che vanta un ricco palmarès di premi e un vasto repertorio interpretativo, un percorso che affronta tre autori di primissimo piano nel panorama musicale novecentesco, proponendo un variegato e originale panorama sonoro.

In primis c’è Paul Hindemith che, oltre ad essere il grande compositore che tutti conoscono, fu violista di rilievo, del quale si propongono la versione per piano e viola della Trauermusik, scritta per la morte di Re Giorgio V d’Inghilterra, e l’ultimo movimento della Viola Sonata. Poi, nel passaggio dalla Germania alla Francia, troviamo le deliziose Sonatine di Ravel e la trascrizione per viola e pianoforte della prima versione, quella solo pianistica, di un  pezzo amatissimo dal pubblico quale la Pavane pour une infante défunte. Infine, si evidenzia la componente neoclassica di Milhaud in una pagina poco nota, ma assolutamente coinvolgente e sorprendente, che recupera temi inediti del Settecento. Un programma di “cartoline sonore”, di sprazzi dal mondo novecentesco che, accanto a pagine conosciute, avvicina il pubblico a composizioni più rare che vale la pena ascoltare.

ATELIER MUSICALE – CROSSING – XXVIII stagione

Sabato 19 novembre 2022, ore 17.30

Cartoline del Novecento: pagine per viola e pianoforte  

Claudio Gilio (viola), Marco Vincenzi (pianoforte).

Programma
P. Hindemith (1895-1963):
Trauermusik per viola e pianoforte (1936);
(Lento – Si muove silenziosamente – Vivace – Corale: “per il tuo trono io passo”, molto lentamente);

Viola Sonata op. 25 n°4 – IV tempo per viola (1922);
(Misura furente del tempo, selvaggio)

M. Ravel (1875-1937):
Sonatine per pianoforte
(Modéré – Mouvement de menuet – Animé)
Pavane pour une infante défunte per viola e pianoforte (trascrizione dalla prima versione del 1899 per pianoforte)

D. Milhaud (1892-1974):
Sonata n°1 su temi inediti e anonimi del XVIII secolo per viola e pianoforte; 1944;
(Entrée – Française – Air – Final).

Introduce Marco Vincenzi.

Dove: Camera del Lavoro, auditorium G. Di Vittorio, corso di Porta Vittoria 43, 20122 Milano.
Ingresso: biglietto (10 euro) con tessera ordinaria (5 euro) o di sostegno (10 euro).
Per informazioni: 348-3591215; 02-5455428.
Email: [email protected]; [email protected]
On line: www.secondomaggio.org
Direzione e coordinamento artistico: Giuseppe Garbarino e Maurizio Franco.
Organizzazione: associazione culturale Secondo Maggio.
Presidente: Gianni Bombaci; vicepresidente: Enrico Intra.

 

Potrebbe interessarti

Corsi di formazione haccp Brindisi,corsi di formazione sab brindisi, corsi rls brindisi Vuoi avere successo? Consulenza software gestionale Napoli,software gestionali Napoli, software gestionali per ristoranti, sistemi cassa, casse automatiche