“The New Four Seasons”: il capolavoro di Vivaldi ricomposto da Max Richter, eseguito dall’Orchestra Artemus e dal violino di Riccardo Zamuner

L’appuntamento è per sabato 12 novembre 2022  al Teatro “Di Costanzo-Mattiello” di Pompei

Un concerto originale e coinvolgente, che unisce un capolavoro della musica barocca, come le Quattro Stagioni di Vivaldi, con il post-minimalismo e l’elettronica.

“The New Four Seasons”, in programma sabato 12 novembre 2022 (ore 20,30) al Teatro “Di Costanzo-Mattiello” di Pompei, è il secondo, atteso, appuntamento della V Stagione Concertistica Artemus, promossa dall’amministrazione comunale di Pompei con l’obiettivo di incentivare la conoscenza della musica colta. L’ingresso è gratuito. Prenotazione consigliata su www.artemus.it.

Lo speciale concerto vedrà l’Orchestra Artemus, diretta dal maestro Alfonso Todisco, affiancata dal violino solista Riccardo Zamuner, cimentarsi nell’esecuzione della celeberrima opera del compositore veneziano, così come “riscritta” nel 2012 dal compositore tedesco cresciuto in Inghilterra Max Richter.

La ricomposizione di Richter accosta l’armonia di “eterei archi” a sobrie trame elettroniche, sfociando in un minimalismo “voluminoso e onirico” che, però, non eclissa una ricchissima serie di richiami a Vivaldi. Anzi, dimostra una profonda confidenza con lo spartito originale.

Tuttavia, la sorprendente modernizzazione di Richter mette in luce uno spirito inventivo che riesce a far percepire all’orecchio come nuova anche la familiare musica di Vivaldi.

Nella riproposizione di “The New Four Seasons” dell’Orchestra Artemus diretta dal maestro Todisco, l’assolo di violino sarà affidato al talento di Riccardo Zamuner.

Nato a Napoli 25 anni fa, Zamuner ha iniziato lo studio del violino a 7 anni, si è diplomato al Conservatorio “San Pietro a Majella” di Napoli, con il massimo dei voti. È risultato vincitore di diversi concorsi nazionali. Svolge intensa attività concertistica in duo violino e pianoforte e da solista con orchestra per importanti istituzioni concertistiche. Ha svolto tournèe in Spagna, Germania, Romania, Kazakistan, Svizzera, ottenendo grande successo di pubblico e di critica.

Nella primavera 2021 ha inciso il suo primo cd in duo con il pianista Emanuele Delucchi. Ha partecipato inoltre a spettacoli teatrali con gli attori Mariano Rigillo, Anna Teresa Rossini e Gaia Aprea. Collabora stabilmente con “l’Orchestra da Camera Italiana” di Salvatore Accardo e ha collaborato con l’orchestra “I Solisti Aquilani”. Suona un violino Marino Capicchioni del 1956.

La V Stagione Concertistica dell’Accademia Artemus, che ha come obiettivo la divulgazione della musica colta sul territorio, con una programmazione di alto profilo artistico ed ospiti di primissimo livello, proseguirà con altri due appuntamenti, tutti ad ingresso gratuito.

Il 3 dicembre 2022, presso la sala “Marianna De Fusco” del Palazzo di Città, si terrà il “Concerto dei Maestri” dell’Accademia Artemus, un galà in cui saranno eseguite arie e duetti famosi tratti dal repertorio lirico italiano.

Il 22 dicembre 2022 gran finale della rassegna con il “Christmas Concert”, con alcuni capolavori di Mozart e Strauss, seguiti dai più celebri canti tradizionali natalizi.

Potrebbe interessarti

Corsi di formazione haccp Brindisi,corsi di formazione sab brindisi, corsi rls brindisi Vuoi avere successo? Consulenza software gestionale Napoli,software gestionali Napoli, software gestionali per ristoranti, sistemi cassa, casse automatiche