VIOLET BLEND (Alt Metal) sfida l’insicurezza, la paura e il dubbio con il nuovo singolo e video “Voices In My Head” fuori ora!

La band alternative metal italiana Violet Blend ha appena pubblicato un nuovo video musicale e singolo per la canzone “Voices In My Head“. Il video è stato diretto da Angelo Mura. Il singolo è stato prodotto da Giada Celeste Chelli ed è stato registrato, mixato e masterizzato da Andrea Dell’Olio e Furio Lanciano al Soundscape di Firenze, Italia.

Il videoclip ritrae la vita solitaria e delirante di una donna ricoverata in un centro di salute mentale”, afferma la cantante e compositrice Giada Celeste Chelli. La paura, il delirio di una vita vissuta in catene ed il flusso instabile del tempo sono tutti concetti chiave nella canzone e nel video, tutto scorre velocemente ed in modo irregolare. Lo scorrere del tempo la terrorizza, la situazione continua a peggiorare e nel profondo lei sa che quando il tempo sarà scaduto, non potrà tornare indietro, tornare sana di mente. Il dottore e l’infermiere sono completamente indifferenti ai suoi bisogni, la ignorano. Al contrario, aggiungono altre voci e pensieri negativi che urlano nella sua testa. La stanza vuota, bianca e luminosa, rappresenta il senso di vuoto, di abbandono, di ansia, di pressione, la sensazione di perdersi in un mondo a cui non importa di te. Le scritte rappresentano la confusione, le incertezze, le paure e l’inquietudine dentro la testa, sensazioni che restano imprigionate e nascoste dietro le maschere che indossiamo ogni giorno per presentarci all’altro. Rappresentano anche la lotta interiore che portiamo avanti ogni giorno per farci spazio nel mondo, per essere ascoltati e per affermarci.”

Il nuovo singolo Voices In My Head dei Violet Blend è una conversazione interiore che urla invece di sussurrare. La canzone parla di insicurezza, di paura e dubbio di non essere all’altezza. A volte sembra che il tempo stia scivolando via e tutto ciò che senti sono quelle maledette voci nella testa che cercano di abbatterti. È un’urgenza furiosa, un bisogno violento di liberarsi da tutte quelle catene che ti impediscono di vivere liberamente e di realizzare i tuoi sogni. La benda sugli occhi di Giada, che possiamo vedere nel video musicale e nella copertina del singolo, rappresenta la cecità a cui siamo indotti quando permettiamo alla negatività di sopraffarci.

Potrebbe interessarti

Corsi di formazione haccp Brindisi,corsi di formazione sab brindisi, corsi rls brindisi Vuoi avere successo? Consulenza software gestionale Napoli,software gestionali Napoli, software gestionali per ristoranti, sistemi cassa, casse automatiche