CELESTE
Home In evidenza Christmas is coming

Christmas is coming

by Fabio Festa

Anche se la buona musica rischia di subire un brutto colpo durante il periodo delle festività natalizie, tra album mediocri, radio e centri commerciali che trasmettono interrottamente le solite versioni di “All i want for Christmas is you” e “Last Christmas”, questa può ancora rappresentare quel posto sicuro nel quale trovare un po’ di pace, anche solo per un attimo, dimenticando le ansie dell’anno che sta terminando.

Noi ci proviamo, suggerendovi qualcosa da ascoltare durante questi giorni che precedono le festività. Lo facciamo iniziando con un breve excursus delle nuove uscite natalizie del 2020, partendo con l’iconica pubblicità natalizia di John Lewis che, per la prima volta, quest’anno propone una canzone inedita per il suo consueto spot e lo fa con la delicatissima “A Little Love”, scritta ed eseguita da Celeste, ventiseienne, vincitrice di un Brit Award e due BBC Music Award. Nata in California da padre giamaicano e madre britannica, ha trascorso la maggior parte della sua infanzia a Saltdean (Brighton). Dopo una serie di singoli fortunati a febbraio 2021 pubblicherà finalmente il suo primo disco ufficiale dal titolo “Not Your Muse”, nel quale sarà contenuto anche questo bellissimo brano ascoltabile in streaming su Spotify, vi lasicamo anche il video relativo allo spot natalizio.

Proseguiamo poi con i Khruangbin (di cui abbiamo già scritto nello scorso numero della rivista) ritornando sulla loro musica visto che quest’anno hanno deciso di ristampare il 7” in vinile delle loro due versioni di Christmas Time Is Here” di Vince Guaraldi.

«Crescendo, tutti e tre abbiamo avuto un Natale molto diverso», racconta la bassista Laura Lee. «Ma di recente abbiamo scoperto che avevamo tutti la stessa identica canzone di Natale preferita. Quando ce ne siamo accorti, ci siamo seduti per suonarla ed è venuta insieme all’istante. In quindici minuti, abbiamo registrato. È stato il miglior regalo di Natale di sempre».

La cosa che colpisce di questi tre ragazzi è la capacità di tradurre qualsiasi cosa con uno stile ben preciso e riconoscibile; lo dimostrano ancora una volta anche in questa occasione, rendendo giustizia a questo classico senza tempo.

“Christmas Time Is Here” anche per JMSN, che il 26 novembre scorso pubblica il suo nuovo singolo accompagnato da un video diretto da Sebastian Maldonado; il brano ipnotico del soul singer è qualcosa di più di una semplice canzone natalizia, è un inno al bisogno di positività.

“The angels will sing, the sleigh bells will ring, reminding us all that we’ve forgotten what it means. Yeah, Red, Brown, Yellow, Black and White. We all will celеbrate this life, we madе it one more year, Yeah, ayy Christmas time is here”, canta il nativo del Michigan, accompagnato dalla sua immancabile chitarra, che accarezza delicatamente nota dopo nota.

La stessa delicatezza la troviamo in Jack Garratt, classe ‘91 e nella sua versione di The Christmas Song (Merry Christmas To You)”, brano con qualche vocalizzo di troppo, ma in grado di regalare un’atmosfera calda e rassicurante: un ottimo modo di augurare buon Natale alle persone care.

Non potevamo non dedicare uno spazio a “This Christmas” del grande Donny Hathaway che compie 50 anni e per l’occasione la Rhino Entertainment ha pubblicato un videoclip esclusivo animato da Fantoons e preparato dal famoso fumettista Lonnie Milsap.

Anche Kelly Finnigan (cantante dei Monophonics) pubblica un intero disco natalizio, il titolo è “A Joyful Sound” e lo fa con il supporto di una folta schiera di talentuosi musicisti come Durand Jones & The Indications, The Dap-Kings, Ghost Funk Orchestra, Monophonics, Thee Sinseers, Orgone e molti altri. Ispirato da dischi come “Soul Christmas” dell’Atlantic, “A Christmas Gift For You” di Phil Spector e “Peace” del Rotary Connection. Questo album sarà un disco che piacerà non solo agli amanti della musica natalizia, ma anche agli amanti della musica SOUL in generale.

Cambiamo rotta e spostiamoci sul mixtape di qualche anno fa, ascoltabile gratuitamente sulla piattaforma di Mixcloud dal titolo molto esplicativo “Soul Santa”, l’autore è Jared Boxx, co-proprietario del negozio Big City Records, uno dei migliori di New York specializzato in Jazz, Soul e Funk. Il Sig. Jared mette insieme questo bellissimo DJ Set per la Daptone Records, alternando classici e rarità, dove il tema centrale, ovviamente è il Natale. Le atmosfere che si susseguono sono diverse, si va dal funk festoso, al soul più riflessivo… ecco la tracklist che in sé dice tutto:

  1. Jing Jing A Ling ~ Honey and the Bees (Chess)
  2. Merry Christmas, Baby ~ Otis Redding (Atco)
  3. This Christmas ~ Donny Hathaway (Atco)
  4. Stevie Wonder Drop (Motown)
  5. Snowflakes ~ Betty Lloyd (Thomas)
  6. What Do The Lonely Do At Christmas? ~ The Emotions (Volt)
  7. The Gift of Giving ~ Bill Withers (Sussex)
  8. Eddie Kendricks drop (Motown)
  9. Soul Santa ~ Funk Machine (Creative Funk)
  10. Silent Night Chant ~ Rotary Connection (Cadet Concept)
  11. Christmas in Vietnam ~ Private Charles Bowen (Rojac)
  12. Let’s Make This Christmas mean Something This Year ~ James Brown (King)
  13. Without The One You Love ~ The O’Jays (Neptune)
  14. Gwendolyn Berry (The Sisters Love) Drop
  15. Let’s Get It Together This Christmas ~ Harvey Averne Band (Fania)
  16. Gee Whiz, It’s Christmas ~ Carla Thomas (Atlantic)
  17. Back Door Santa ~ Clarence Carter (Atlantic)
  18. I Wanna Spend Christmas With You ~ Lowell Fulsom (Kent)
  19. Mr. Santa Claus (Bring Me My Baby) ~ Nathaniel Mayer (Munster)
  20. It’s That Time of the Year ~ The Manhattans (Starfire)
  21. Santa’s Got A Bag of Soul ~ The Soul Saints Orch. (Jazzman)
  22. Pull My Sled ~ Raindeer Runners (Soul Fire)
  23. Merry Christmas Baby ~ Charles Brown & Johnny Moore’s 3 Blazers (Hollywood)
  24. Smokey Robinson Drop

Concludiamo la nostra proposta musicale con tre dischi forse fondamentali, che racchiudono lo spirito natalizio in musica degli standard che dettano ancora legge.

Iniziamo con “A Very Swingin’ Basie Christmas” della Count Basie Orchestra. Band di diciannove elementi accompagnata da cantanti come Johnny Mathis, Ledisi e Carmen Bradford, e altrettanti musicisti di eccellenza come Ellis Marsalis al pianoforte e Plas Johnson al sassofono. La band venne fondata da William “Count” Basie (1904-1984) nella prima metà degli anni Trenta e possiamo affermare, senza grandi dubbi, di trovarci di fronte ad una delle più grandi orchestre jazz della storia della musica. “A Very Swingin’ Basie Christmas” mette allegria, è il disco perfetto per trascorrere momenti piacevoli e riascoltare classici del passato suonati con stile e una certa bravura.

Il secondo album è “A Motown Christmas”. È una compilation, un formato che l’etichetta di Detroit ha sempre saputo gestire con una certa classe, portando anche un ritorno economico da non sottovalutare. Quella che vi proponiamo è la versione del 1973, nella quale troviamo il roster dell’epoca quasi al completo, con tutte le punte di diamante in grande forma, Supremes, Temptations; Smokey Robinson, Stevie Wonder e ovviamente Jackson 5. Avremmo potuto scegliere qualsiasi disco soul, ma lo stile proveniente dalla label di Motor City è ancora oggi inimitabile e rende giustizia allo spirito natalizio.

Non possiamo, infine, non citare Vince Guaraldi Trio con A Charlie Brown Christmas”.

Il più iconico e forse anche il più famoso degli album natalizi jazz, come dicevamo poco fa. È un disco senza tempo, un po’ come lo speciale televisivo che l’accompagna. Quello di Guaraldi è un disco con tantissimi classici, da “Linus and Lucy” a “Christmas time Is Here”, “What Child Is This” e “The Little Drummer Boy” non da meno “Christmas Is Coming” e “Skating”. Guaraldi dimostra con pochi, semplici, elementi come sia possibile esprimere emozioni e sentimenti complessi.

Suggerire “A Charlie Brown Christmas” è doveroso perché al suo interno risiede una grande abilità: quella di catturare melodie familiari, capovolgerle e creare qualcosa di nuovo. Fin dal suo debutto nel 1965, l’album “A Charlie Brown Christmas” del

Vince Guaraldi Trio ha introdotto tantissimi bambini (consapevolmente e non) alle gioie del jazz e del Natale.

Potrebbe interessarti

Comprare libri online, vendere libri online, marketplace libri online, community libri online, scambiare libri online, app libri online Corsi di formazione haccp Brindisi,corsi di formazione sab brindisi, corsi rls brindisi centro assistenza compressori, centro assistenza compressori kaeser, compressori ricondizionati, kaeser